Librangolo: Gioco

Un romanzo è di per sé un gioco: un gioco della fantasia, delle conoscenze, delle esperienze di cui risultato è il libro che teniamo in mano e divoriamo. Anche il lettore gioca: ricrea situazioni e personaggi nella sua mente, interpreta il testo.

Abbiamo parlato di Bastiano che con la sua fervida immaginazione salva Fantàsia (Michael Ende: La storia senza fine); del Il pendolo di Foucault di Umberto Eco dove il gioco storico acquisisce vita; del Il principe e il povero di Mark Twain, bella storia di scambio di identità nell’età tudoriana; e dei mondi immaginati ma verosimili di Asimov (La Fondazione) e J.K. Rowling (Harry Potter).

Leave a Reply

Your email address will not be published.