Il cuore di tutte le cose

Elizabeth Gilbert: Il cuore di tutte le coseConoscete Mangia, prega, ama, vero? Se non altro, avrete visto le locandine del film. Beh, dimenticatevelo prima di immergervi nella nuova fatica di Elizabeth Gilbert: la troverete diversa e scoprirete che la scrittrice è molto di più che raccontatrice di storie autobiografiche ispiratrici.
Il cuore di tutte le cose si svolge nel diciottesimo secolo, nel mondo dinamico della botanica: era un’era di scoperte febbrili. La famiglia Whittaker deve la sua ricchezza alle piante medicinali. Alma assorbe conoscenze e capacità di ragionamento sin dalla nascita, assiste il padre nel gestire l’impero di piante medicinali e si dedica allo studio dei muschi, diventandone esperta rispettata. Finché un giorno un uomo di nome Ambrose le travolge la vita e la porta a varcare le soglie del suo mondo piccolo e grande allo stesso tempo. Alma arriva alla teoria dell’evoluzione indipendentemente da altri studiosi che nello stesso periodo maturano l’idea. Però c’è una domanda a cui nessuno conosce la risposta, una faglia nella teoria: che ruolo ha l’altruismo nell’evoluzione?
Vi raccomando di aggiungere Il cuore di tutte le cose nella vostra valigia estiva: il mondo che presenta è bellissimo, i personaggi forti, particolari, la storia coinvolgente.
Buona lettura!

Leave a Reply

Your email address will not be published.