The other side of hope by Aki Kaurismäki

Per chi come Brussellando segue il cinema settimanalmente, The other side of hope, vincitore dell’orso d’argento a Berlino, potrebbe sembrare una perla scontata, e invece, tra le decine di film visti nelle ultime settimane, questo s’impone in egual misura, come a dire che si ha sempre fame di qualità. Per chi ha già avuto modo di vedere La Havre, il primo dell’annuncaita trilogia, alcuni aspetti della filmografia di questo regista finlandese, ritornano. La sua capacità di raccontarci delle atrocità che accadono ogni giorno, come se fossero naturali, o quasi ovvie, è sorprendente. Il suo sguardo ironico e a tratti sornione, tradotto in silenzi o lunghe riprese, sulla società odierna ci rivela molto dippiu’: The other side of hope è una pellicola che parla degli umili, di quelli scomodi, dimenticati ma con intelligenza e coraggio. Gli ultimi, che, tra di loro si ritrovano, e insieme decidono, tra il serio e il faceto, di combattere e sopravvivere. Sopravvivere alle difficoltà, queste esistono anche per coloro che vivono nel mondo occidentale, come il film mostra chiaramente, che si reinventano per non soccombere, che aiutano, assistano, ma soprattutto vanno avanti. Che intuiscono che nel cambiamento, ci sono anche delle opportunità nonché dei rischi. Ma è nelle piccole cose, nei gesti impercettibili, che s’intravvede la forza di questo film. Che, badate bene, non è mai scontato, non cade mai nella retorica del banale. Anzi… che siate inclini alla clemenza, che siate aperti oppure no, questo film vi colpirà al cuore proprio perché racconta l’altra faccia della speranza, quella possibile, alla portata di tutti ma più’ ardua da realizzare. Non vi sorprendete se a tratti, riderete e piangerete contemporaneamente.
Il film esce nelle sale belghe il prossimo 22 marzo. Noi lo abbiamo visto al festival del cinema del Lussemburgo. Vivamente consigliato…

DATA USCITA: 22 marzo 2017
GENERE: Drammatico
ANNO: 2017
REGIA: Aki Kaurismäki
ATTORI: Sherwan Haji, Sakari Kuosmanen
SCENEGGIATURA: Aki Kaurismäki
FOTOGRAFIA: Timo Salminen
MONTAGGIO: Samu Heikkilä
PRODUZIONE: Sputnik
DISTRIBUZIONE: Cinema
PAESE: Finlandia

Leave a Reply

Your email address will not be published.