Kava in sok (trasmissione del 10 giugno 2013)

Arcobaleno Fiorella

La trasmissione di oggi ha il titolo dell’accoglienza. Kava in sok nella lingua bosniaca significa caffè e succo di frutta. Fiorella Cavaliere racconta la sua esperienza molto personale presso i campi profughi bosniaci, in Slovenia, dove lei ha vissuto all’inizio degli anni ’90, durante la guerra serbo-croata. Il caffè e il succo di frutta erano ciò che veniva offerto ad un ospite, magari appoggiati su una sedia sgangherata. Annamaria e Rosanna interrogano Fiorella, che ricorda con intensità i sorrisi dei bambini o la bellezza delle donne dei campi profughi, ma anche il senso di gelo causato dall’arrivo dei camion della croce rossa perchè giungevano si per aiutare, ma in luoghi di morte.
La guerra serbo-croata è storicamente troppo vicina a noi per poterla giudicare e molti di noi forse non si sono neanche accorti che accanto al nostro Paese c’erano morte e distruzione. Perciò Fiorella sussurra i suoi ricordi, che valgono molto più di mille pagine di storia. L’arcobaleno, con tutti i suoi colori, rappresenta bene le tante sensazioni di questa esperienza.

Ascolta!

This entry was posted in Rosanna e Annamaria and tagged . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published.